Se ti occupi di E-commerce, sai che investire tanto in Advertising potenzialmente equivale anche ad incassare tanto attraverso le vendite generate.

È vero, ma fino a un certo punto. Affinché questo si verifichi, è necessario che l’investimento venga fatto con consapevolezza.

Durante la nostra esperienza abbiamo visto decine e decine di casi in cui non veniva fatto alcun ragionamento prima di accendere campagne ed investire budget pubblicitario.
Questo accade perché nella maggior parte dei casi viene messa l’attenzione solo ed esclusivamente sulla piattaforma che si utilizza per fare Advertising.

Ad esempio, l’imprenditore – o chi per lui – sceglie di investire in campagne Google Ads. A quel punto quello che accade è che Google Ads viene visto come l’unico responsabile del successo o dell’insuccesso di una campagna.

Viene visto come un contenitore in cui in cambio di soldi ci si aspetta di ricevere ordini sull’E-commerce. Ed ecco che, nel momento in cui non arrivano i risultati, la colpa è dello strumento che non funziona.

In realtà non è proprio così.

Google Ads, come qualsiasi altra piattaforma, è semplicemente uno strumento tramite il quale abbiamo la possibilità di raggiunger potenziali clienti interessati ai nostri prodotti.

Nella maggior parte dei casi, non sarà Google Ads a determinare il successo o l’insuccesso del tuo e-commerce, almeno non direttamente. Va contestualizzato e va fatto rientrare all’interno di un contesto molto più vasto e articolato.

In aggiunta, sappi che il momento in cui occorre accendere le campagne ed investire budget pubblicitario, in una buona strategia, è uno degli ultimi step.

Sì, perché prima di essere in grado di mettere mano al budget e pubblicare annunci, devi essere in grado di rispondere ad una serie di domande in merito al tuo business, al tuo mercato di riferimento, ai numeri.

Ecco alcune delle domande a cui dovresti essere in grado di rispondere prima di investire un solo euro in Advertising:

  • Quanto vale il mercato di riferimento del tuo settore?
  • Quanto vale il mercato online vs offline?
  • Chi sono i principali competitor?
  • Qual è l’impatto dei tuoi prodotti sul mercato?
  • È un mercato che cresce? Che decresce?
  • Utilizzi strumenti di web tracking per tracciare il comportamento degli utenti e le vendite?
  • Quanto puoi permetterti di spendere in pubblicità per acquisire un nuovo o cliente o generare un nuovo ordine?
  • Quanto budget è necessario che tu metta a disposizione? Invece, quanto budget puoi permetterti di investire oggi e quanto in futuro?
  • Quanto ti aspetti di incassare per ogni euro che investirai in pubblicità?
  • Quante volte un cliente riacquisterà da te dopo la prima volta?

Gli aspetti da tener presente, da analizzare e da pianificare sono veramente tanti prima di ritrovarti nella condizione di poter investire in pubblicità.

In diversi anni di esperienza, ci siamo resi conto che gli E-commerce che arrivano ai risultati desiderati, hanno sempre gli stessi elementi in comune.

Collaboriamo con E-commerce che fatturano diversi milioni di euro all’anno, e per diversi di essi abbiamo avuto l’opportunità di assistere e supportare il loro percorso di crescita.
Abbiamo imparato che l’improvvisazione non ripaga mai, nè a breve termine, nè – e soprattutto – a lungo termine.

Serve un metodo, una strategia.

Attenzione, non stiamo per dirti che abbiamo inventato qualcosa. Però possiamo affermare che gli step che hanno portato un ecommerce al successo, volendo sintetizzare, sono sempre gli stessi:

✅ Analisi
✅ Pianificazione
✅ Gestione

La parte relativa all’investimento in Advertising, ad esempio in campagne Google Ads, arriva solo nel momento in cui ci si approccia alla gestione di attività precedentemente pianificate a seguito di una impeccabile analisi iniziale.

Non sottovalutare questo aspetto.

Una buona analisi iniziale ed una corretta pianificazione ti aiutano a ridurre il margine di errore e a portare le probabilità di successo dalla tua parte.

Può permetterti di anticipare ed evitare potenziali errori di cui probabilmente ti saresti accorto solo dopo aver disperso decine, centinaia o migliaia di euro in budget pubblicitario.

Nel medio/lungo termine, questo approccio ti consentirà di portare a regime le attività ed incrementare gradualmente l’investimento e di conseguenza le entrate.

Nei prossimi post, analizzeremo nel dettaglio il flusso di lavoro step by step che parte dall’analisi fino ad arrivare all’ottimizzazione e alla scalabilità degli investimenti in Advertising.

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati sono obbligatori *

Altri Articoli

Vuoi incrementare le entrate del tuo E-commerce?